Mappa della valle di Levola

Le aree del centro

La nostra fattoria sorge in un'area rurale che era stata abbandonata nei decenni scorsi.
I progetti che Ca' Santino sta attuando all'interno dello spazio della fattoria di anno in anno si vanno sempre maggiormente integrando con il territorio circostante. Il radicamento al territorio è un processo sociale e culturale che richiede tempo, ma i dieci anni di attività del nostro Centro stanno dando ottimi risultati anche da questo punto di vista. Infatti l'innesto del nostro lavoro, e di conseguenza dei nostri ragazzi, in un tessuto sociale, che, nonostante la marginalità del territorio, si è comunque consolidato nel tempo, è sempre stato uno degli obiettivi principali del Centro. Tale obiettivo è stato perseguito principalmente attraverso lo strumento del progetto di Educazione Ambientale rivolto alle scuole del circondario.

Le attività che i ragazzi di Ca' Santino svolgono ogni giorno all'interno della fattoria vengono proposte, dai ragazzi stessi e dagli educatori, anche ai bambini delle scuole che ci fanno visita.
In questo modo ogni laboratorio che svolge la propria attività all'interno del centro ha una duplice valenza, terapeutica per i ragazzi del centro ed educativa per i bambini delle scuole.
Scopi che vengono ulteriormente rafforzati nel momento in cui gli ospiti di Ca' Santino si fanno portatori di una esperienza che gli appartiene e la trasmettono ad altri.
In ogni momento del lavoro dei ragazzi è presente sia il senso del lavoro in sé che quello della trasmissione di un sapere.
Allo stesso tempo ai bambini che visitano la nostra fattoria viene offerta l'occasione di vivere una esperienza di carattere naturalistico unita ad un'altra umana e sociale di altrettanto valore.
Attraverso il ritorno dei bambini alle loro famiglie, dove viene riportata l'esperienza fatta a Ca' Santino, e anche attraverso i momenti di festa che sempre concludono i cicli di incontri con le scuole e che coinvolgono anche i genitori e i parenti degli alunni, il nostro centro sta diventando sempre più un punto di riferimento sociale ed educativo importante per la provincia di Rimini e non solo.

Oltre all'attività svolta con le scuole, un ulteriore fondamentale percorso che sta sempre più portando il nostro Centro verso una integrazione con il tessuto sociale ed economico del territorio che lo circonda, è rappresentato dalla produzione e conseguenti lavorazione e commercializzazione dei prodotti della fattoria.

Ca' Santino si estende su un'area di 13 ettari, dove troviamo la casa colonica che ospita i ragazzi del centro, le strutture necessarie al ricovero degli animali della fattoria ed alle attività terapeutiche che con essi si svolgono.

Le attività che i ragazzi di Ca' Santino svolgono ogni giorno all'interno della fattoria vengono proposte, dai ragazzi stessi e dagli educatori, anche ai bambini delle scuole che ci fanno visita.
In questo modo ogni laboratorio che svolge la propria attività all'interno del centro ha una duplice valenza, terapeutica per i ragazzi del centro ed educativa per i bambini delle scuole.
Scopi che vengono ulteriormente rafforzati nel momento in cui gli ospiti di Ca' Santino si fanno portatori di una esperienza che gli appartiene e la trasmettono ad altri.
In ogni momento del lavoro dei ragazzi è presente sia il senso del lavoro in sé che quello della trasmissione di un sapere.
Allo stesso tempo ai bambini che visitano la nostra fattoria viene offerta l'occasione di vivere una esperienza di carattere naturalistico unita ad un'altra umana e sociale di altrettanto valore.
Attraverso il ritorno dei bambini alle loro famiglie, dove viene riportata l'esperienza fatta a Ca' Santino, e anche attraverso i momenti di festa che sempre concludono i cicli di incontri con le scuole e che coinvolgono anche i genitori e i parenti degli alunni, il nostro centro sta diventando sempre più un punto di riferimento sociale ed educativo importante per la provincia di Rimini e non solo.

Il pollaio

  • Insegnando ai bambini
  • Il nostro pollaio
  • In acqua
Dove vengono allevate diverse razze di galline, anatre, oche, pavoni, tacchini.

L'ovile

  • L'ovile
  • Bambini nell'ovile
Che ospita un piccolo gregge di pecore ed uno di capre.

Le stalle

  • Un cavallo
  • Portando il fieno alle stalle
  • Un cavallo con i bambini
Dove trovano ricovero due cavalli e tre asini.

Il maneggio

  • Cavallo libero
  • Il maneggio
  • Maneggio nel centro
Dove viene svolta l'attività di ippoterapia.

I paddock

  • Pascolo per gli animali
  • Il paddock
Adibiti al pascolo estivo degli animali.

L'aula verde

  • L'aula verde
  • Lezioni all'aperto
  • Giornate nel verde
PIANTE AROMATICHE ED OFFICINALI : Da qualche tempo stiamo lavorando alla attuazione di un percorso sensoriale da poter utilizzare sia con i ragazzi del Centro che con i bambini delle scuole in visita.
Si tratta di poter usufruire della presenza di piante da frutto (antico pomario), per quanto riguarda i sapori e di un cammino attraverso varie essenze aromatiche ed officinali, per quanto riguarda gli odori e i colori.
Per i ragazzi che frequentano il nostro centro va sottolineata l'importanza terapeutica della esperienza sensoriale, che ha altresì la capacità di essere un veicolo educativo fondamentale per i bambini delle scuole.
Inoltre la realizzazione di tale percorso comporta un lavoro di progettazione e messa in opera, da attuarsi con i ragazzi stessi, nonché l'importante opportunità di poter ricavare, sia dai frutti che dalle essenze aromatiche, dei prodotti quali marmellate, olii essenziali, creme, etc...

Il pomario

  • Pomario
  • Il pomario
Una piccola superficie agricola è stata destinata alla coltivazione di vecchie cultivar frutticole ormai non più interessanti dal punto di vista commerciale.
I criteri di scelta delle varietà sono quelli di rusticità, tolleranza alle malattie e di particolari caratteristiche organolettiche.
L'importanza di questo "frutteto dei nostri nonni" ( si tratta infatti di varietà antiche, introdotte nel XIX secolo) sta nella salvaguardia del patrimonio genetico di queste vecchie specie.
Inoltre serve a noi per poter creare un termine di confronto, soprattutto con in bambini delle scuole, tra i sapori e l'aspetto esteriore di questi vecchi frutti e di quelli delle più moderne cultivar presenti sul mercato.

L'orto

  • Lavorando l'orto
  • Il nostro orto
  • L'orto della cooperativa sociale
Parte della superficie agricola che circonda "Ca' Santino", è adibita alla coltivazione di un grande orto con annessa la serra.
La serra viene utilizzata per effettuare le semine dei vari ortaggi (di stagione) che verranno poi trapiantati in campo.
Tutte le fasi di lavoro (dalla semina alla raccolta del prodotto finale) vengono svolte dai ragazzi del centro, seguiti dagli operatori.
Il prodotto finale di tutto questo lavoro viene in parte utilizzato dalla cucina del centro in parte trasformato.
Il laboratorio prevede un progetto personalizzato per ogni partecipante.
Ogni ragazzo segue un proprio percorso per raggiungere un obiettivo personale di crescita e di autonomia.
Il punto di partenza è sempre quello della conoscenza delle proprie capacità e dei propri limiti, per potersi migliorare.
Nel laboratorio si lavora.
Il lavoro ha sempre un inizio, uno svolgimento e una fine : questi vengono programmati prima di iniziare.

L'obiettivo primario per l'educatore non è la qualità del prodotto, ma il percorso del ragazzo.
Cerchiamo di mettere a proprio agio i ragazzi.
Agio è il contrario di disagio.
Cerchiamo di capire insieme che cosa stiamo facendo e perché lo stiamo facendo.
Un lavoro da noi ritenuto semplice, può essere complesso per i nostri ragazzi.
Per questo motivo gli incarichi dati vengono sempre scomposti.
Insegniamo ai nostri ragazzi ad ascoltare e osservare: da qui si parte per crescere e apprendere.
Anche se sbagliano lasciamo che i ragazzi prendano l'iniziativa e facciano esperienza del lavoro.
Alla fine di ogni incontro facciamo insieme un riepilogo del lavoro svolto, diamo un giudizio sull'operato e valutiamo ciò che si potrebbe fare meglio.

Ci lasciamo con un impegno a fare meglio quella cosa la prossima volta.
Durante il lavoro l'educatore non perde mai di vista "il gruppo", cioè come ogni singolo ragazzo si relaziona con gli altri.
Ognuno di noi ha una propria "potenzialità", ossia capacità di saper fare qualcosa.
Nel laboratorio queste capacità vengono messe in risalto, perché il lavoro sia sempre gratificante.
Lavorare a contatto con la terra ci pone ogni giorno in rapporto con la natura.
La natura non discrimina, ai suoi occhi abbiamo tutti la stessa dignità di esistere e di fare Il bene dei nostri ragazzi è il nostro bene.

Il bosco

  • Il bosco adiacente alla cooperativa
La zona boschiva è stata attrezzata con camminamenti e aree di sosta, cercando comunque di salvaguardarne la sua integrità dal punto di vista naturalistico.
Inoltre in una zona del bosco si è voluto creare un piccolo villaggio composto di casette di legno (fantabosco) ad uso delle scolaresche, che vengono qui condotte dai ragazzi e dagli educatori del centro, seguendo un percorso fantastico sulle tracce di piccoli abitanti del bosco.
Questa zona è ricca di arbusti di prugnolo, biancospino e rosa canina, i cui frutti vengono per tempo raccolti dai ragazzi del centro e, insieme a more, lamponi e ribes, coltivati in un appezzamento adiacente al bosco, utilizzati per ottenerne liquori, composte e marmellate.

Gli olivi e la vigna

  • L'oliveto
  • Panoramica della vigna
  • Bambini su un trattore
Dalla posizione di confine e dalla presenza ravvicinata di coste e colline il nostro territorio deriva la ricchezza del proprio paniere di prodotti tipici, tra questi proprio l'olio extravergine di oliva.
In questi territori l'olivo rappresenta l'unica coltura arborea (assieme a quella della vite) possibile quindi, oltre alla funzione produttiva, assume anche una importante valenza paesaggistica.

La scelta di ecotipi locali, può esaltare le caratteristiche di tipicità che un olio deve presentare, evidenziando peculiarità che contraddistinguono la produzione di una determinata area geografica rispetto ad un'altra.
Pertanto nel nostro oliveto, formato attualmente da circa 200 piante, abbiamo esclusivamente utilizzato cultivar locali (frantoio, leccino e correggiolo).

Attività e progetti

Ca' Santino offre l'opportunità di socializzare con gruppi di bambini e insegnanti che svolgono diverse attività educative.

Tra le più importanti troviamo attività terapeudiche, progetti educativi per il tempo libero delle persone disabili, attività terapeudiche e di avvicinamento agli animali.

Leggi tutto

Collaborazioni

Ca' Santino colabora attivamente con diversi enti tra cui :
  • L'Unione Europea
  • La regione Emilia Romagna
  • La provincia di Rimini
  • Il comune di Riccione
  • L'unione dei comuni della Valconca (RN)
Leggi tutto

Dove siamo e contatti

Scopri come raggiungere la nostra cooperativa sociale a Montefiore grazie alle indicazioni fornite dal nostro centro.

Oppure prima di venire a farci visita, puoi cotattarci telefonicamente o tramite indirizzo e-mail, per avere maggiori informazioni sulle attività e sui progetti proposti da Ca' Santino.

Leggi tutto
Realizzazione siti internet Netcom